martedì 28 febbraio 2012

FIRMA E PAGA

Lettera
22 ottobre 2011 0:00
Salve, oggi pomeriggio ho firmato un contratto con la Wall Street Institute per un corso di inglese del valore di circa 3000 euro e la relativa richiesta di finanziamento, in una situazione in cui mi è stato difficile ragionare con lucidità a causa della fretta che ti mettono e di tutti i trucchi che applicano per non farti leggere le clausole del contratto.
Ho letto varie opinioni di questo istituto su internet e sembra che di truffe ne abbia gia' fatte abbastanza: vorrei poter non essere l'ennesimo pollo.
So già che dal contratto con l'istituto non posso recedere ma dal contratto finanziario si.
L'unica soluzione che mi viene in mente è mandare per raccomandata domattina stessa la richiesta di recesso alla società finanziaria sia per raccomandata che via fax per non lasciargli il tempo di erogare l'importo all'istituto e rendere il tutto dipendente dal contratto sottoscritto con la Wall Street Institute, perché so già che non mi farebbero recedere mai (a questo proposito vorrei capire se la finanziaria una volta ricevuto il recesso può comunque erogare l'importo all'istituto? o fa fede la data del fax/raccomandata?)
Volevo sapere se questa è una soluzione ideale e se si come devo scrivere la lettera di recesso. Ringrazio cordialmente.
Se riuscirò nel mio intento certamente una parte del denaro salvato
andrà all'Aduc per la disponibilità accordata. In attesa di ottenere una risposta, ringrazio anticipatamente e porgo
distinti saluti.

Risposta:
non ci risulta che questo sia di per sé un contesto ingannevole, né vediamo sinceramente l'utilità di recedere dal solo contratto di finanziamento (cosa che comunque può fare tramite raccomandata, inviata entro 14 giorni dalla conclusione del contratto), visto che il contratto con la scuola in ogni caso rimane valido.
Oddio cara aduc, certo a norma di legge non è un contesto ingannevole, il tutto è perfettamente a norma di legge chiaramente, su questo non c'è dubbio... tuttavia è lecito però, viste tutte le lettere arrivate e le raccomandate prendere anche in considerazione perlomeno il comportamento dei rappresentati Wsi che illustrano i contratti nelle sedi, debbo dire ragazzi che il mondo oramai funziona cosi, ricordiamoci sempre e comunque che anche se i contesti sono ovviamente diversissimi fra loro, in america, gli impiegati bancari che facevano sottoscrivere contratti "derivati" o "spazzatura" ai propri clienti, hanno contribuito in buona parte all'avanzare e al dilagare dell'attuale crisi economica, ma sono anche stati portati in tribunale per averlo fatto e alcuni di loro anche condannati...con tutto il rispetto mi sembra che comunque le strategie adottate siano sempre le stesse...

Nessun commento: