venerdì 29 giugno 2007

BUGIE TELEFONICHE


In questa lettera si può notare come le menzogne vengono dette alle persone via telefono, l'ennesima triste lettera pubblicata su questo blog dove si cerca di convincere a firmare dicendo che il corso d'Inglese è gratis... attenti!

Lettera del 28/06/2004
Cara Aduc, sono qui per un parere sul diritto di recesso. Ieri mia nipote di 20 anni, contattata telefonicamente dall'istituto di lingue Wall street institute, dopo essere stata allettata con la promessa del corso gratuito di inglese, si e' recata presso una sede dello stesso presso il centro commerciale Cinecitta' 2 in Roma e li', dopo essere stata ammaliata dal venditore ha firmato un contratto per 20 mesi a 139 euro al mese per un totale di 2780 euro dove di gratuito vi era solo il primo mese di corso.Oggi pressata dal padre che non intende finanziare questa spesa esosa, e' tornata presso l'istituto di lingue dove gli hanno detto che forse si poteva fare qualcosa ma ormai era tardi perche' erano passate piu' di 24 ore e che le avrebbero fatto sapere tra una decina di giorni. ora ti chiedo: si puo' invocare il diritto di recesso partendo dal presupposto che la vendita e' partita fuori dal locale commerciale cioe' telefonicamente con la proposta della gratuita' della stessa?vista la genericita' delle norme contrattuali (20 mesi senza specificare quante volte a settimana e la durata di ogni lezione) si puo' invalidare il contratto per difetto di informazione? visto che nelle norme generali viene testualmente citato all'articolo 1: "Il cliente con l'apposizione della propria firma, e lo studente con la partecipazione alla prima lezione del corso, accettano e si obbligano ad osservare nei rapporti con W. S. I. Sylvan Learning System srl e con i suoi affiliati, le condizioni particolari precisate nella pagina 1 del presente modulo (dove sono citati i 20 mesi e l'importo del corso NDR) non che le condizioni generali di seguito trascritte, prendendo atto della medesima, cosi' come le proprie affiliate, non si riterranno vincolate a condizioni diverse se non preventivamente concordate per iscritto" non si potrebbe chiede il recesso dal contratto visto che ancora non e' stata frequentata alcuna lezione da parte dello "studente" ma solo apposta la firma dal "cliente"? in attesa della tua risposta ti ringrazio anticipatamente della tua disponibilita'.Guido, da Genzano

Risposta dell'ADUC non c'e' diritto di recesso in quanto la persona si e' fisicamente e VOLONTARIAMENTE recata NEI LOCALI della scuola. Non c'e' alcun contratto stipulato fuori dei locali commerciali. Volendo contestare il contratto entrando nel merito, puo' anche tentare di attaccarsi alla possibile aleatorieta' ed indeterminatezza dell'oggetto contrattuale o comunque dei tempi dello stesso. Occorre pero' che si rivolga ad un legale in quanto il valore della causa lo esige. Valuti, in alternativa, la possibilita' di proporre una richiesta di risoluzione contrattuale corrispondendo una penale 20-30% del dovuto. Non si puo' chiedere il recesso per mancata frequenza della lezione in quanto il recesso non e' un concetto teorico ma e' ben identificato dalla legge. Quello che si puo' chiedere non avendo ancora frequentato, e' la risoluzione anticipata del contratto, dietro corresponsione di una penale.

Nessun commento: